image

Ricordando don Luciano
nel 100° della nascita
e 10° anniversario della morte

Gennaio 1921 - gennaio 2011, novant'anni che racchiudono la vita di don Luciano Scattolini, primo parroco di S. Giovanni Evangelista. Buona parte della sua vita spesa per la nostra parrocchia, egli si prodigò per costruirla sia fisicamente (dalla chiesetta prefabbricata alla chiesa in muratura) che spiritualmente, creando una comunità fraterna e vivace là dove erano tante persone provenienti da paesi e realtà diversi (ricordiamo il 1° nucleo delle case INA, detto "il Villaggio" ed in seguito tutte le nuove costruzioni oltre la ferrovia, separate dalla passerella).
Fu un parroco attento ai bisogni dei suoi parrocchiani, anche dal punto di vista civile, aperto alle novità introdotte dal Concilio, favorevole ai diversi gruppi laicali che si andavano formando, promotore e sostenitore del giornalino parrocchiale "Fogli SGE" che ancora oggi arriva nelle nostre case, lungimirante nei confronti dei nuovi mezzi di comunicazione sociale.
A tal proposito, come non ricordare con quanto entusiasmo si spese con l'AIART (Associazione Italiana Ascoltatori Radio Televisivi) per mettere in guardia dai pericoli che la televisione poteva portare dentro le nostre case?
E' sempre stato un buon "pastore", sorridente ma anche severo se necessario, scherzoso ma anche comprensivo dei problemi della gente. Ha visto nascere molte delle nostre famiglie, molti dei nostri figli, li ha accompagnati nelle tappe più importanti della loro crescita cristiana, ha dato l'estremo saluto a molti dei nostri fratelli. E' stato presente fino all'ultimo nella nostra parrocchia anche quando fu costretto dall'età e dalla salute a ritirarsi, ma qui tornava ogni domenica per celebrare la messa.
Sono passati 10 anni da quando è terminata la sua vita terrena ed è cominciata la sua vita celeste, ma lui rimane nel nostro cuore con il suo sorriso e la battuta sempre pronta.

Immagini di archivio

image
image
image